febbraio 2008

a. XIV, n. 1  [77]

 

 

Primato rosa a Berchidda

 

di Sergio Fresu

torna a

 FEBBRAIO 2008

Berchidda, imperterrita, continua ad invecchiare, nonostante nessuno dei suoi abitanti abbia raggiunto i cento anni. Anche nel 2007 assistiamo purtroppo ad un evidente calo demografico. Infatti l’anno appena trascorso annovera 13 abitanti in meno dello scorso 2006 che contava, alla sua chiusura, 2.976 abitanti.

Al 31.12.2007 abitano nel nostro paese 2.963 persone (al 01.01.2008 contano 2965) e le famiglie sono 1151 (5 in meno del 2006); pertanto la media dei componenti per famiglia è, esattamente come l’anno scorso, soltanto di 2,57: i due genitori e neanche 1 figlio intero per nucleo familiare.

I defunti superano i nati di 8 unità: sono decedute 31 persone (32 nel 2006) ed i bambini venuti alla luce sono 23 (3 in più del 2006). I matrimoni sono stati 10, tutti concordatari (17 nel 2006). L’indice di natalità è di 7,75 (6,38 nel 2006), superiore di 2,70 rispetto a quello del 2001 che era di 5,05; l’indice di mortalità è di 10,45 (10,75 nel 2006) che confrontato con quello del 2001 (20,85) è praticamente dimezzato sebbene sia ancora un indice molto elevato; l’indice di nuzialità è di 3,37 (5,71 nel 2006), superiore di appena lo 0,53 sempre rispetto al 2001 che aveva raggiunto il minimo storico a Berchidda (2,84).

Il flusso di entrata ed uscita, per quanto riguarda gli immigrati ed emigrati, è rispettivamente di 30 e 33 unità, perciò quasi ininfluente per la crescita della popolazione del paese che segue l’andamento della nostra Sardegna, che si colloca nella media regionale abbastanza in basso, con 78,0 anni di attesa di vita.

Le regioni dove si campa di più risultano essere le Marche per le donne con 85,2 anni e l’Umbria per gli uomini con 79,6.

Comunque, il primato di longevità, nella nostra comunità, spetta alle donne: infatti negli ultimi tre secoli la classifica vede al primo posto la signora Giuseppa Spolitu Fresu che è vissuta 110 anni, 1 mese e 4 giorni; al secondo posto la signora Maria Antonia Sini Taras, vissuta 106 anni, 2 mesi e 10 giorni; al terzo posto la signorina Maria Deretta Dettori con 103 anni, 8 mesi e 18 giorni.

 

Giuseppa Spolitu nacque a Berchidda il 12.09.1883 da Francesco Barbaro Spolitu e da Luisa Fresu. Fu battezzata il 15.09.1883 dal sacerdote Don Pietro Apeddu, incaricato dal parroco teologo Don Giuliano Fresu; il padrino fu Francesco Antonio Gaias, figlio di Stefano e la madrina fu sua moglie, Marianna Meloni figlia di Gio Maria Meloni (Archivio Parrocchiale San Sebastiano Berchidda in seguito APSSB). Giuseppa, a 23 anni, sposò Antonio Sanna Meloni alla presenza dei testimoni Tomaso Spolitu fu Salvatore e Salvatore Antonio Mannuzzu di Pietro; la cerimonia, 13° matrimonio di quell’anno su 19, fu celebrata nella Chiesa Parrocchiale di San Sebastiano in Berchidda dal sacerdote Don Gioacchino Sini col permesso del parroco Don Pietro Apeddu (APSSB). Giuseppa, che è stata per qualche mese nonnina d’Italia, morì il 16.10.1993 a Berchidda.

 

Maria Antonia Sini nacque a Berchidda il 13.03.1879 da Giuseppe Sini da Ozieri e da Luisa Taras: fu battezzata il giorno seguente 14.03.1879 dal viceparroco Don Lorenzo Santu alla presenza del padrino Paolo Apeddu fu Giovanni e della madrina Mariangela Achenza di Giuliano (APSSB). Si sposò a 25 anni il 25.09.1904 nella Chiesa Parrocchiale di San Sebastiano in Berchidda con Geronimo Galaffu Deretta figlio di Barbaro Galaffu e Giovanna Deretta; il sacramento fu presieduto, su mandato del parroco Pietro Apeddu, dal sacerdote teologo Don Pietro Casu alla presenza dei testimoni Antonio Addis fu Antonio e Gio Maria Casu fu Santino (APSSB). Maria Antonia morì il 23.05.1985.

 

Maria Deretta nacque a Berchidda il 27.03.1842 da Sisinnio Deretta e da Maria Antonia Dettori: fu battezzata il 28.03.1842 dal viceparroco Don Paolo Asara, il padrino fu Gio Maria Meloni figlio di Gio Maria e di Maddalena Amadori, la madrina fu Mariangela Meloni figlia di Giuseppe Meloni Usai e di Marianna Sanna Solinas (APSSB). Maria era sorella di Giovanna Deretta e perciò zia di Geronimo Galaffu marito della predetta ultracentenaria Maria Antonia Sini. Non si sposò a causa di una infermità che l’accompagnò tutta la vita ma che accettò con fede cristiana fino al suo ultimo respiro. Morì il 15.12.1945. Sulla sua tomba si legge la seguente epigrafe: ”Eternamente riposa Maria Deretta, malata fin dalla prima giovinezza, si spense a 104 anni; arse di dolor, non disse sia spenta la fiamma”.

 

Attualmente la classifica, sempre col fiocco rosa, delle più longeve è così composta: al primo posto la signora Pietrina Fresu, vedova Franco, nata a Berchidda il 06.05.1909 da Pietro Fresu Sanna e da Anastasia Scanu Pigozzi; al secondo posto la signorina Maria Giovanna Addis nata a Berchidda il 06.11.1909; al terzo posto la signora Maria Caterina Sanna, vedova Mazza, nata a Berchidda il 27.03.1910; al quarto posto la signora Sebastiana Piga, vedova Demuru, nata a Berchidda il 20.01.1911.

Mi sembra doveroso ricordare anche alcuni uomini che hanno raggiunto la soglia dei 100: Gio Maria Sanciu morto a 100 anni 5 mesi e 4 giorni; Giovanni Maria Zedditta, nato ad Alà, morto a 100 anni 1 mese e 20 giorni; Salvatore Murgia morto a 99 anni 7 mesi e 24 giorni; Tomaso Angelo Sini morto a 99 anni 5 mesi e 28 giorni.

Alla fine del 2007 gli uomini più longevi del paese sono: Paolo Mu nato il 21.01.1911; Giuseppe Martino Galaffu nato il 04.05.1911; Giuseppino Demartis nato il 04.08.1913; Sebastiano Murgia nato il 13.05.1914; Massimino Rossi nato il 14.12.1914.

 

Auguriamo a tutti loro che possano oltrepassare i cento in salute.