dicembre 2006

a. XII, n. 6  [69]

 

 

torna a

 DICEMBRE 2006

"Cercato, voluto, amato"

 

di Maddalena Corrias

 

E’ arrivato anche quest’anno, puntuale e gradito come sempre, più di sempre, il dono di Ottorino e Antonietta: un’incisione accompagnata da una tenera composizione poetica.

Antonietta, diventata nonna ancora una volta, ha voluto fissare nei versi un momento particolare della sua vita: sua figlia Paola, a 45 anni, dopo mille tentativi e delusioni è riuscita, il 7 agosto 2006, a mettere al mondo un bimbo: Matias.

Antonietta ha accolto l’atteso nipotino nel cerchio protettivo della sua casa, gli ha costruito intorno una promessa di pace, di sicurezza, di evasioni, senza responsabilità, né doveri, nel rifugio di nuove favole da lei inventate, di piacevoli sogni, di fragili danze capaci di aprire il cuore ad un ritrovato sorriso.

Matias è stato – come dice Antonietta – “cercato e amato” e, aggiungo, voluto con struggente testardaggine, tipica di chi sa che dare la vita è il dono più grande che ci è concesso, anche oggi, pur distratti da modelli di superficialità e indifferenza.

 

A Matias

 

di Antonietta Langiu

 

Inventando una favola

ho atteso il tuo sorriso

Inventando una favola

ho rubato al cielo

i colori dell’arcobaleno

Inventando una favola

ho dimenticato l’età

dei miei anni

e ho danzato per te

senza ali ho attraversato

la strada dei secoli

per ritrovare nel tuo sorriso

i volti perdute di altre infanzie.